sabato 10 ottobre 2015

Compleanno in solitudine...

Ieri il mio blog, in completa solitudine, ha compiuto 5 anni!
Me ne sono resa conto oggi, e soltanto perché mio marito ha ricordato su Facebook il compleanno del suo blog, nato esattamente un giorno dopo il mio, ma sicuramente più vitale.
A questo punto ho pensato di pubblicare almeno un post celebrativo per ricordare questo evento, hai visto mai che mi torni la voglia di scrivere!
D'accordo, il mio blog è della Bilancia, ma io sono dei Pesci e l'arancio è il mio colore preferito!!!

12 commenti:

mari ►☼◄ lasagnapazza ha detto...

Ma certo che ne vale la pena! Tanti auguri, continua a scrivere e continua a farlo quando ti va. Non ci devono essere scalette da seguire, un blog non deve essere un impegno ma espressione di libertà.

Silvia M. ha detto...

Credo ne valga sempre la pena. Il blog lo apri per te poi se a qualcuno non piace che vada da qualche altra parte.
Io non l'ho chiuso, ma non mi fa piacere scriverci quindi non pubblico.

colombina ha detto...

Io sono dell'idea che sia un posto tranquillo che sta lì ad aspettarti se e quando ne avrai voglia! La vita è farcita di sensi di colpa questo spazio deve essere un posto di serenità per l'anima ogni cosa ha il suo momento è quindi ora va bene così! Se tornerai a scrivere assiduamente ci troverai ... Se non lo farai ci troverai un qualsiasi altro posto tu ne abbia voglia!!!! Un abbraccio e buon compllblog

Vitto da Marte ha detto...

Scrivi scrivi dai ......coraggio..... vedi checio manco lo apro ....... però i consiglo li so dare eh...... ora sono curiosa di vedere qualcosa...... :-*

pâtes et pattes ha detto...

vale la pena per se stessi, Un bacione

La Comtesse ha detto...

Buon compleanno al blog e sempre "bentornata" a te!
Io ODIO Facebook e preferisco di granlunga la lentezza del blog...e se ti va di scrivere solo ogni morte di papa...perchè no?
Un abbraccio!
Loredana

Gianni Senaldi ha detto...

Un blog, e in particolare il tuo, nasce per esprimere qualcosa e, anche se magari è letto e commentato da altri, serve soprattutto a se stessi. Il blog è un caro amico che rileggendo i vecchi post ti consente di rivivere situazioni e periodi della tua vita. In più hai aperto il tuo blog e mi hai convinto ad aprire subito il mio. Come in tante altre cose andiamo in simbiosi per cui insisti con i tempi e i modi che ritieni opportuni. Baci

Cristiana Beufalamode ha detto...

Sai che non lo so? A me fa sempre più fatica seguirlo e ormai posto veramente poco. Il problema è che da una parte non amo scrivere di me, ma alla fine ci casco sempre. Per quanto riguarda le ricette il freno è la presentazione. Fosse per me posterei senza foto..ma credo che avrei ben poco riscontro. Conclusione? Fino a quando non diventa un peso resisti, ma se lo vivi come un impegno gravoso molla...un bacio cri

Michela ha detto...

Ho ricominciato in settembre, con il mio. Possiamo continuare assieme!! :)

Fiocco Chic ha detto...

Ciao, ti ho scoperta per caso e ti faccio gli auguri!!!!
Io sono Nina e ho da poco aperto un blog: http://il-fiocco-chic.blogspot.it/
se ti fa piacere ti aspetto.
Ciao !!

Rosy ha detto...

Mi rendo sempre più conto, come già ha scritto Silvia M, che certi tipi di blog si aprono per sé, e il tuo mi sembra uno di questi. Anche io mi sono resa conto che per star bene con i miei ritmi, devo usare il mio blog come un mio diario o una mia agenda, che mi piace leggano anche i miei amici e pubblico le ricette di qualcosa che ho cucinato così che gli amici che me le chiedono le trovino facilmente, gioco all'MTC, per esempio. Con Fb ho visto che riesco a comunicare a chi potrebbe essersi perso un post...e sto. :) Prova a fare la stessa cosa anche tu e vedi come ti trovi. Ma chiuderlo mai! Le informazioni pubblicate devono rimanere per l'umanità :D
Bacioni

๓คקเ ha detto...

Per me è come per Cristiana: fare le foto mi pesa tantissimo.
Cucino un sacco di cose, anche buone e che varrebbe la pena postare, ma siccome non ho voglia di fotografarle, le mangio e basta. :-)
Finché ti diverti scrivi, quando diventa un peso lascia perdere...
Un abbraccio.