mercoledì 11 novembre 2015

San Martino

La nebbia agli irti colli...

San Martino (Giosuè Carducci)

La nebbia agli irti colli
Piovigginando sale,
E sotto il maestrale
urla e biancheggia il mare;
Ma per le vie del borgo
Dal ribollir dè tini
Va l'aspro odor de i vini
L'anime a rallegrar.
Gira sù ceppi accesi
Lo spiedo scoppiettando:
Sta il cacciator fischiando
Su l'uscio a rimirar
Tra le rossastre nubi
Stormi d'uccelli neri,
Com'esuli pensieri,
Nel vespero migrar.

Oggi è San Martino e tutti quelli della mia generazione (e precedenti...) hanno studiato questa poesia. Purtroppo questa bella abitudine nelle scuole sta scomparendo. E non so se questo è un bene...
Mio marito mi ha anche ricordato che un proverbio recita: "San Martino castagne e vino", perché le castagne sono il classico frutto di novembre, da mangiarsi possibilmente davanti al fuoco, e questi sono i giorni del vino novello che con le castagne si sposa benissimo.

San Martino castagne e vino
 Io questa sera ho dovuto accontentarmi di un minestrone, ma provvederemo una delle prossime sere!


sabato 24 ottobre 2015

Coco Chanel, la moda e i suoi orrori

Chi mi conosce sa bene che come il 99,9% delle donne amo la moda, i bei vestiti, le scarpe, le borse e gli accessori.
Purtroppo guardando le sfilate, le riviste e navigando in rete, spesso mi sono resa conto che non sempre moda e bello coincidono.
Questa sera, stavo curiosando le bacheche di Pinterest che seguo e mi sono imbattuta in una fotografia che mi ha talmente scioccata da farmi decidere di pubblicare un post sul mio blog.

Allora, io non sono un guru della moda, ma cerco di vestirmi sempre in maniera appropriata e adatta alla circostanza. Amo indossare jeans e calzoni perché sono pratici, ma non disdegno gonne e tailleurs. So che se vado al supermercato non mi vesto come per andare ad un matrimonio e viceversa (quanti orrori si vedono in entrambi i casi!).

Il tailleur è quel particolare capo di abbigliamento che non manca mai (credo) nel guardaroba di una donna, e che in un certo senso fu "inventato" da Coco Chanel. Ho messo le virgolette perché Mademoiselle Coco è stata colei che lo ha reso un capo versatile, adatto ad ogni circostanza, cioè il tailleur come lo conosciamo oggi. 

Tengo però anche a ricordare che Coco Chanel rappresenta ancora oggi un modello di eleganza per tutte le donne.
Lei, che all'inizio divenne famosa per il suo stile rivoluzionario, ha rappresentato un punto di svolta per la moda femminile. 
I suoi cappellini di paglia con fiori di raso e seta (la camelia è ancora oggi il simbolo della Maison), i calzoni (vorrei ricordare che allora le donne indossavano la gonna anche per andare a cavallo), la maglieria (ancora oggi Chanel è nota per le sue creazioni in jersey), il tubino nero o LBD o PRN. 

Ma credo che mai, neppure nel suo incubo peggiore, avrebbe fatto uscire una donna conciata in questo modo!
Chanel - Spring 2016




Questa era Coco Chanel nel 1970:

Coco Chanel nel 1970
Questa donna ci ha insegnato una regola fondamentale dell'eleganza: prima di uscire, guardarsi allo specchio e togliere qualcosa. Perché eleganza non significa opulenza, ma come diceva Mademoiselle Coco:

"...l'eleganza è ridurre il tutto alla più chic, costosa, raffinata povertà."
(Storia illustrata della Moda e del costume - Laura Cocciolo, Davide Sala)

E secondo voi questa donna avrebbe vestito un'altra donna come la modella sopra? Io non penso...

Baci a tutte, e ricordatevi di lanciare sempre un occhio allo specchio prima di uscire!!!  

lunedì 12 ottobre 2015

"Ti meriti un amore" di Frida Kahlo


Ti meriti un amore che ti voglia
spettinata,
con tutto e le ragioni che ti fanno
alzare in fretta,
con tutto e i demoni che non ti
lasciano dormire.
Ti meriti un amore che ti faccia
sentire sicura, in grado di mangiarsi il mondo
quando cammina accanto a te,
che senta che i tuoi abbracci sono
perfetti per la sua pelle.
Ti meriti un amore che voglia ballare
con te,
che trovi il paradiso ogni volta che
guarda nei tuoi occhi,
che non si annoi mai di leggere le
tue espressioni.
Ti meriti un amore che ti ascolti
quando canti,
che ti appoggi quando fai la ridicola,
che rispetti il tuo essere libera,
che ti accompagni nel tuo volo,
che non abbia paura di cadere.
Ti meriti un amore che ti spazzi via le
bugie
che ti porti il sogno,
il caffè
e la poesia.

Frida Kahlo

sabato 10 ottobre 2015

Compleanno in solitudine...

Ieri il mio blog, in completa solitudine, ha compiuto 5 anni!
Me ne sono resa conto oggi, e soltanto perché mio marito ha ricordato su Facebook il compleanno del suo blog, nato esattamente un giorno dopo il mio, ma sicuramente più vitale.
A questo punto ho pensato di pubblicare almeno un post celebrativo per ricordare questo evento, hai visto mai che mi torni la voglia di scrivere!
D'accordo, il mio blog è della Bilancia, ma io sono dei Pesci e l'arancio è il mio colore preferito!!!

venerdì 13 febbraio 2015

Chef per una notte

 Mio marito Gianni, grande appassionato di cucina e cuoco per passione, ha vinto (per la sezione antipasti) il concorso del Giornale di Brescia CHEF PER UNA NOTTE.
Ovviamente sono molto orgogliosa.
Bravo Tato!!!

I vincitori di CHEF PER UNA NOTTE




video