venerdì 19 novembre 2010

Amiche

Questa sera voglio parlare dell'amicizia. Io non ho tante amiche, ovviamente conosco tante persone, ci sono persone per cui provo affetto, ma le amiche, quelle vere sono una cosa diversa. Le mie due più care amiche sono Daniela e Rosa, rigorosamente in ordine alfabetico, e sono anche state le mie testimoni di matrimonio. Ci conosciamo da tantissimi anni e abbiamo condiviso tante cose, belle e brutte, ma la nostra amicizia e costellata da questi ricordi e le cose brutte sono sicuramente quelle che l'hanno rafforzata.
In ufficio fino a un po' di tempo fa avevo soltanto delle colleghe, in realtà poi ho scoperto di avere delle amiche, per la precisione tre, di cui non faccio il nome, ma loro lo sanno!
Questa sera ho avuto una bellissima sorpresa: Antonella mi ha telefonato. Volete sapere chi è? Ci siamo incontrate su Anobii ed è stata subito simpatia, abbiamo diverse cose in comune oltre alle letture, lo abbiamo capito subito entrambe, abbiamo iniziato a scambiarci delle mail, parlando di noi e cercando di conoscerci meglio, fino a questa sera, quando è squillato il telefono e rispondendo mi sono sentita dire: "Emanuela? Ciao, sono Antonella!". La sorpresa e la gioia sono state grandi, prima di tutto perché inaspettate, ma la cosa più bella è stata capire di aver trovato veramente una nuova amica, di quelle vere, con la A maiuscola. Quindi voglio concludere dicendo che tante volte gli amici li puoi trovare nei posti più impensati, magari in un negozio di dischi come nel caso di Daniela, oppure sul posto di lavoro come Rosa e le tre di cui sopra, oppure ancora su internet parlando di libri con una simpatica sconosciuta, che sconosciuta non lo è più!
Grazie Anto, sei entrata improvvisamente nella mia vita, e io nella tua,  probabilmente quando entrambe ne avevamo bisogno, e questo significa che nonostante i problemi e le cose brutte che possono capitare, qualcosa di positivo c'è sempre!



3 commenti:

  1. Grazie Manu, mi hai commosso!
    Io credo che ci siamo "attratte" a distanza...
    La passione iniziale è stata mossa dalla passione per i gatti, e poi pian piano, son saltati fuori un sacco di interessi in comune ma, sopra tutto, la voglia di incontrare qualcuno di "vero", "autentico", "non costruito", "sincero" e chi più nè ha, più nè metta.... aggiungiamoci poi un marito simpatico che fa anche il cuoco, si occupa di giardinaggio, ama le frecce tricolori, un pochino anche i cavalli.... e il gioco è fatto!!
    Manu, continua così, che sei una forza.
    Con affetto, Anto.

    RispondiElimina
  2. Che bella storia d'amicizia...è vero l'amicizia è qualcosa che spesso arriva quando meno te lo aspetti...sarà per questo che è così rara e preziosa? Anobii è una luogo abitato da molte ottime persone ed è bello sapere che è anche una fucina di amici "libreschi" e non solo! ^^
    A presto...ciao!

    RispondiElimina